COMUNICAZIONE

PER IL RISULTATO.

PRENOTA UN

APPUNTAMENTO.

 
 
 
 
 
 
Sono a conoscenza del fatto che i dati da me forniti saranno trattati in base alla normativa sulla privacy GDPR 2016/679, entrata in vigore il 25 Maggio 2018, e: (scegliere una delle due opzioni)
Chiedo che i miei dati non vengano mantenuti nei vostri database (selezionando questa opzione, i dati verranno usati solo per rispondere ad eventuali comunicazioni di risposta a questo modulo, e dopo verranno cancellati in accordo col richiedente)
Concedo il mantenimento dei miei dati nei vostri database, fino a mia eventuale richiesta di cancellazione.
 
essere in regola con le vaccinazioni sanitarie obbligatorie, e di aver fatto quella contro il Covid
essere in regola con le vaccinazioni sanitarie obbligatorie, e di essere disponibile a fare anche quella contro il Covid
non essere totalmente in regola con le vaccinazioni (es: richiami da effettuare) ma di avere intenzione di regolarizzarle, seguendo le disposizioni di un medico competente,e di essere disponibile a fare anche quella contro il Covid.
di non poter effettuare tutte o in parte le vaccinazioni obbligatorie, avendone quindi un'esenzione medica dimostrabile rilasciata dalle competenti Autorità, che produrrò nella documentazione e durante l'eventuale colloquio informativo.
 
Dichiaro di essere a conoscenza del fatto che il Corpo Nazionale delle Guardie ai Fuochi è attualmente strutturato come O.D.V, e di sapere che attualmente non è un Ente in grado di darmi occupazione retribuita.
 
 

INFORMAZIONI

DI CONTATTO


Corpo Nazionale delle Guardie Ai Fuochi

Ausiliari di Marina ex L. 690/40 & 850/73


Dipartimento Nazionale

(I Sede MacroRegione Nord-Ovest)

Via Errico Giachino 30, 10100, Torino (IT)


Telefono:   +39/3516327474


Nota: La Sede Centrale di Roma ha unicamente compiti istituzionali ed amministrativi.

Ai contatti con l'esterno è preposta attualmente la Sede di Torino.,  

ORARIO DI REPERIBILITA'

Lunedì-Venerdì: 09.30 / 16.30

Sabato-Domenica: uffici chiusi.

Per eventuali urgenze scrivere comunque, 

si verrà ricontattati il prima possibile.

MODALITA' DI TRATTAMENTO DATI:

I dati forniti verranno trattati dal Corpo nel pieno rispetto delle vigenti normative, solo ai fini interni di arruolamento e per tenuta dell' eventuale documentazione di servizio. 


MAI E PER NESSUN MOTIVO verranno, in alcun modo, ceduti a terzi od utilizzati per altri scopi, di alcun genere.


Il Corpo, essendo un'O.D.V. senza fini di lucro, rispetta le attuali normative relative alla gestione finanziaria degli enti che non abbiano scopo di lucro: non verrà mandata quindi alcuna comunicazione ai titolari, promozionale o per sollecitare "donazioni" di denaro, o per finanziare dei "progetti umanitari" di dubbia natura.


Il Corpo potrà magari mettere in opera attività benefiche o di raccolta fondi, essendo questo consentito: ma NON SI OCCUPA di sollecitare via email l'invio di denaro.


Ogni attività del genere, infatti, è disciplinata dal testo del

Decreto Ministero Finanze 25 maggio 1995

"Criteri per l´individuazione delle attività commerciali e produttive marginali svolte dalle organizzazioni di volontariato."


Si prega di avvertire qualora si ricevano comunicazioni di questi tipi, in quanto il Corpo NON LE INVIA, quindi sono necessariamente tentativi di frode a cui non rispondere.

NON FORNIRE DATI SENSIBILI NELLE COMUNICAZIONI.

Per eventuali donazioni o supporto sono gli interessati a dover contattare il Corpo, chiedendo istruzioni su come poter fare. 

Quello di dare una corretta informazione al cittadino è un desiderio che il Corpo Nazionale delle Guardie ai Fuochi sente fortemente: per questo è così importante, per il Corpo, comunicare efficacemente con il pubblico per raccontarsi, sempre in modo chiaro e trasparente.

Il Corpo Nazionale delle Guardie ai Fuochi, che da sempre ha operato silenziosamente ed assiduamente al servizio del cittadino, è a disposizione di chiunque desideri conoscerne la realtà e la tradizione, tramite l'Ufficio Pubblica Informazione e Relazioni Esterne, che cura tutta la parte relativa all'informazione, alla comunicazione ed ai rapporti con i media.


La gestione dell'immagine del Corpo e dei contatti formali con Autorità, Enti e Istituzioni sono di esclusiva competenza dell'Ufficiale Commissario, il quale è il Funzionario Esecutivo dell'Ufficio Protocollo e Commissariato. Per gli altri opera l'Ufficio Relazioni Esterne.

.

Chi volesse arruolarsi nel Corpo Nazionale delle Guardie ai Fuochi può richiedere colloquio presso l'Ufficio Reclutamento e Promozione.

Nota informativa necessaria e preliminare per tutti gli interessati all'arruolamento:


a causa della situazione attuale, e viste le serie condizioni operative che il Corpo affronta durante i suoi servizi, verrà data la precedenza nelle richieste di arruolamento a chi sia in regola con le vaccinazioni, SOPRATTUTTO quella contro il Covid. 

Chiunque faccia richiesta di arruolamento DEVE essere già vaccinato, o comunque DEVE ESSERE intenzionato a farlo.

Mano a mano che il numero di persone vaccinate aumenterà, si farà anche più stringente questo requisito (adesso, per ovvie ragioni, non possiamo ancora pretendere un vaccino già fatto, a chi ne sia in attesa).


IL CORPO NON ACCETTA NEI SUOI RANGHI, IN ALCUN MODO E PER NESSUNA RAGIONE, NEGAZIONISTI, COMPLOTTISTI  O PEGGIO, I COSIDDETTI "NO-VAX".


Oggi è disponibile la miglior letteratura scientifica e medica seria ed affidabile, da cui informarsi correttamente, e le esigenze operative del Corpo, quale ad esempio il servizio in luoghi pubblici, anche a contatto con terze persone, IMPONGONO nella maniera più assoluta il pieno rispetto delle vigenti normative sanitarie, da parte di tutti indistintamente.

Chiunque abbia dubbi, incertezze od opinioni su questi argomenti ha il dovere morale di verificarle da fonti accreditate, di reale e sicuro valore scientifico, evitando di dare credito a "voci non allineate", o che sostengano l'esistenza di "big pharma", di "complotti", di "narrazioni ufficiali",  di strampalati "piani del deep state per controllarci tutti", per "ridurre la popolazione", per "installarci il microchip", o a tutte le altre immani fandonie che infestano i social e il web.

Dare credito a queste bugie non è "libertà di pensiero" od una "libera opinione": è vera e propria, colpevole, ignoranza, quando non una disonesta malafede.

Ed in un'epoca che rende la Conoscenza disponibile a tutti, l'ignoranza non è più una scusa, ed è peggio di una colpa: è una deliberata scelta, cioè un dolo. 


Esattamente come nessuno è obbligato ad arruolarsi nel Corpo, il Corpo non ha alcun tipo di obbligo ad arruolare chiunque lo richieda, se mancano le basi.